Certificati Lextel Scarica

Certificati Lextel Scarica certificati lextel

Importazione dei certificati digitali all'interno del browser per Smart Card . su di un file con la smart card mi appare il messaggio “Impossibile scaricare la CRL”. Per accedere ai servizi del PDA Lextel occorre munirsi di una Smart Card o Business KEY (chiavetta Scaricare il primo certificato CA InfoCert cliccando qui . Certificati. Il certificato di autenticazione permette di: autenticarsi ai siti web in protocollo https;; firmare e cifrare la propria posta. di aver scaricato i certificati root della CA InfoCert Servizi di certificazione; di aver per SmartCard/Token con numero di serie , scaricare il file. Area download driver dispositivi di Firma Digitale, FirmaCerta. Nota bene: per i lettori non certificati da NAMIRIAL S.p.A. fare riferimento alle indicazioni del.

Nome: certificati lextel
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 59.29 Megabytes

Prerequisiti : computer con sistema operativo Ubuntu Ricerca Installazione Synaptic per Processo Civile. Chiudiamo tutte le finestre eventualmente attive e procediamo al riavvio del sistema, al successivo boot tutto sarà pronto! Per verificare se è tutto ok prima di procedere, inseriamo la chiavetta Lextel , attiviamo la finestra del terminale e digitiamo il comando lsusb.

Nella schermata di elenco delle periferiche connesse dovremo trovare qualcosa di simile. La presenza della stringa evidenziata in neretto ci conferma che la chiavetta è correttamente riconosciuta dal sistema… possiamo procedere!

Possiamo ottenere la versione gratuita del software Dike e Dike utils dal sito Lextel al seguente indirizzo:.

Il click sul pulsante procedi genera una richiesta di rinnovo. Saranno evidenziati esclusivamente i certificati digitali rilasciati da Visura.

Selezionando i certificati e cliccando procedi verrà chiesto il pin del dispositivo. Alla schermata successiva si dovrà inserire il codice coupon. Per completare il rinnovo e scaricare i nuovi certificati sul dispositivo si seleziona il pulsante completa rinnovo. Se in precedenza sono stati selezionati per il rinnovo entrambe i certificati, questi verranno rinnovati in un unico passaggio. Cliccando su procedi verrà richiesto di nuovo il pin e scaricati i certificati sul dispositivo.

Si potrà quindi selezionare il tipo e numero da certificati da poter rinnovare. Skip to content è possibile effettuare il rinnovo nei 90 giorni precedenti alla scadenza, indipendentemente dalla data di rinnovo quella di scadenza rimarrà per giorno e mese la medesima e sarà posticipata di 3 annualità; il servizio on-line di rinnovo dei certificati è garantito fino a 48 ore prima della scadenza dei certificati; in caso di mancato rinnovo sarà necessario acquistare un nuovo dispositivo di Firma Digitale.

Come posso acquistare il coupon per il rinnovo dei certificati digitali presenti sul dispositivo di Firma? Come posso procedere al rinnovo dopo aver acquistato il coupon? Selezionando i certificati e cliccando procedi verrà chiesto il pin del dispositivo Alla schermata successiva si dovrà inserire il codice coupon. Nella schermata successiva verrà proposta la possibilità di proseguire manualmente alla scelta.

Come posso rinnovare la mia smart card in scadenza con sistema operativo Windows? Peccato non si trovino le librerie o le configurazioni giuste per Arubasign o Dike. Ma il redattore della toscana è una manna dal cielo! Grazie, Daniele.

Smart card e firma digitale

Saluti, Daniele. Grazie mille per la modifica del mio messaggio. In altre parole le Business Key, possono essere definite a loro volta smart card anche se la smart card è simile alla sim di un telefono cellulare. E' Infocert e fornita da Lextel.

Con essa riesco perfettamente a firmare i documenti, ma per ora non riesco ad accedere a Quadra di Lextel.

Non riesco a capire quale sia il driver adatto. Grazie ancora di cuore per tutto Andrea. A mio avviso non è affatto un problema di drivers perchè la business key viene riconosciuta dal computer per la firma digitale, pertanto è certo che viene letto anche il certificato di autenticazione. Leggo su internet che "La Business Key LITE è già dotata, inoltre, del browser Portable Firefox, con salvataggio cifrato della password e collegamento immediato al sito www. Sarà sufficiente utilizzare quel browser per accedere al Processo Telematico, o usando il portale di quadra, oppure quello ufficiale del ministero pst.

Non c'è bisogno di eseguire i settaggi che ho indicato nel mio post. Immagino che il browser portabile all'interno della business key si riferisca ad OS windows.

App di consultazione Polisweb per smartphone/tablet/i-pad/i-phone

Vuole usare un diverso OS? Anche io ho pensato che i driver non c'entrano proprio perché la firma funzione parfettamente sotto Ubuntu con Dike per Linux. L'obiettivo ed i problemi nascono tutti dalla negoziazione dei certificati sotto Firefox durante l'accesso a Quadra. Firefox portabile presente sulla Business Key è nativo per Windows. Sotto Wine il browser parte ma la negoziazione dei certificati gestita dal browser sul portale di accesso a Quadra fallisce ed esce il noto errore SSL.

Grazie sempre per tutto e per ogni Sua indicazione Andrea.

Problematiche Smart Card

Usare su Ubuntu la versione di Firefox per Windows lanciandola con Wine, o peggio ancora, con virtual box è come entrare in casa arrampicandosi su una biscaggina legata alla finestra. Visto che non credo sia possibile accedere alla chiavetta con Nautilus da terminale: nautilus oppure sudo nautilus e sostituire la versione di Firefox, io chiederei al venditore di farmela sostituire.

Nella mia Business Key l'accesso è possibile come se si trattasse di una comune penna usb.

Quando la inserisci cosa accade? Ciao Andrea. Per Andrea. Credo di aver omesso un passaggio importante nel mio post. Lo inserisco qui. Ho scritto che occorre scaricare il certificato di Infocert, tuttavia non ho scritto nella versione Ubuntu, mentre lo spiegavo per Win e Mac che occorre anche installarlo sul browser. Visualizza certificati tasto: "importa" selezionare il certificato infocert in precedenza scaricato.

Flaggare tutte e tre le opzioni se non si aprisse la finestra, dopo l'importazione, selezionare Infocert e premere il tasto "modifica attendibilità" Mi faccia sapere io non posso testarlo direttamente perchè ho già installato i certificati su tutti i miei computer.

Poi avvii nella directory ci sarà un file eseguibile chiamato "firefox" e configuri seguendo la guida devi solo caricare la libreria libbit4ipki. Dunque non ti porteresti appresso i preferiti o la cronologia, ma useresti il profilo eventualmente disponibile sulla postazione.

caratteristiche principali

Per Avv. Cavalieri Si ho imortato i due certificati Infocert con la procedura da Lei indicata. Per quanto riguarda la libreria libbit4ipki. Al di la di tutto non riesco comunque ad accedere al PCT su Quadra. Un cordiale saluto Andrea. Per Daniele Grazie anche per il tuo consiglio. Il problema è che tanto per la versione portabile che per quella fissa di Firefox il problema dietro al quale ci siamo arrovellando è quale sia la libreria giusta per far si che Firefox punti sui certificati della chiavetta per accedere al portale Giustizia o Quadra.

Per l'uso che ne dovrei fare la necessità di cambiare postazione sarebbe limitata ai casi di emergenza, ancne se certamente utile. Ciao Andrea E' comunque un ottimo consiglio.

Dimenticavo: si siamo due utenti diversi e stavolta mi sono firmato con il mio nome. La libreria che va selezionata non è nel mio caso libbit4ipki. Non è necessario nel mio caso la installazione di SafeDive. Avvocato Lei è stato essenziale dopo tre settimane di tentativi. Un grazie di cuore ma restiamo in contatto per eventuali successive difficoltà. Un grazie anche a Daniele.

A presto! So che è passato tanto tempo ed avendo scritto da anonimo credo che non ci siano possibilità che lo legga, ma dato che sono disperato, ci provo: mi trovo nella sua stessa situazione ma non riesco a venirne a capo. Ho provato su Xubuntu Grazie, Giuseppe. Gentile Collega Grazie per l'attenzione dedicata a questo sito.

Mi spiace non poterla aiutare. Non ho mai avuto la Business Key per cui non ho mai potuto fare tentativi ed esperimenti con essa. Non posso nemmeno supplire a questa mancanza attraverso le mie competenze teorico-tecniche, le quali sono inesistenti. Io sono semplicemente un Collega come Lei, il quale, necessitato come tutti noi avvocati ad utilizzare questi strumenti telematici, si è scontrato con difficoltà e malfunzionamenti.

Mi sono impegnato a cercare una soluzione, ed attraverso il solito sistema "Try and error" come dicono gli inglesi che corrisponde a "sbaglia e riprova" come dicono gli italiani ossia "spegni e riaccendi" come diceva mia nonna , con l'ausilio della rete internet, alla fine ho trovato alcune soluzioni. Acquisite queste conoscenze ho pensato di scriverle su un file, al mero fine di promemoria per uso interno, nel caso in cui mi dovessero servire per il futuro.

Il passo successivo è stato quello di salvare questo file sulla nuvola, per essere certo di conservarlo. A quel punto ho pensato di pubblicare quel file opportunamente diviso in parti su un blog per condividere queste mie conoscenze, meramente empiriche, con i Colleghi che hanno i miei medesimi problemi.

Ovviamente questa procedura difetta di esaustività: conosco solo i sistemi operativi di cui dispongo, conosco solo il device per la firma digitale che ho acquistato, conosco solo il software di firma digitale che utilizzo, conosco solo il redattore atti che utilizzo. Fuori da questo recinto emprico non mi avventuro.

Mi spiace non poterle essere utile. Saluti AC.

Giuseppe, premesso che l'hai pagata oltre 70euro e quindi dovresti pretendere assistenza da chi si è preso i soldi; considerato che la parte più complicata potrebbe essere la firma e non l'autenticazione sui pda; dal poco che ne so io, le chiavette dovrebbero avere all'interno un loro browser già configurato con il giusto middleware, e quindi basta inserire la chiavetta, lanciare il browser in essa contenuto, digitare l'indirizzo del pda e inserire il pin. Ovvio che se cerchi di autenticarti con il browser della tua xubuntu anzichè quello della chiavetta stai sbagliando strada perchè allora non ti serviva una businesskey ma un lettore usb da istallare su xubuntu, una smartcard con il suo middleware e il certificato configurato su chrome o firefox per autenticarsi nei pda o sul software di firma per firmare.

Tu stai usando il browser della chiavetta? Mi chiedevo se qualcuno avesse risolto il problema della firma digitale su Linux Fedora Fulvia, per la firma io uso Arubasign che essendo in java funziona con Ubuntu come in tutte le altre distribuzioni Linux. Idem in java è pure SLpct per creare gli atti, firmarli e cifrarli nell'atto. Ci si mette più a dirlo che a farlo.

Se ancora ti desse problemi, rimetti i due file. Ciao, D.

Business Key Namirial

Collega, ho un problema di accesso alla cancelleria telematica per la prima volta con Smartcard Postecert. Inserendo le credenziali, il sistema indica errore e compare la dicitura "Stai accedendo con un certificato diverso da una Carta Nazionale dei Servizi". Avendo letto della Tua pregressa esperienza con Smartcard di Poste, Ti chiederei di confermarmi che essa contiene non solo il certificato di forma digitale ma anche il certificato per l'autenticazione Carta nazionale dei Servizi e la fruizione dei servizi inerenti il Processo Civile Telematico.

In quest'ultimo caso, cosa pensi che possa fare per riuscire ad accedere? Grazie Eugenia. Buongiorno, volevo ringraziarla per questa guida. Sono passato da qualche mese a Linux, dopo anni che usavo windows. Ora ho una macchina con due partizioni ma non sono più riuscito ad installare la smart card sulla partizione con windows, nonostante ci siano più guide e supporto, anche sui siti delle camere di commercio.

Ho comunque avuto il mio bel daffare per installare il tutto su Linux, nonostante la sua esauriente guida ma adesso funziona tutto. Grazie ancora per questo che io considero un prezioso servizio di pubblica utilità. Un cordiale saluto, B. SLpct: sw redattore atti gratuito Dike: sw gratuito per firma digitale Istruzioni del Processo Telematico. Installazione della firma digitale. Abbiamo parlato di due funzioni della firma digitale firma documenti ed autenticazone in rete iniziamo dalla prima.

Insieme al dispositivo di firma digitale che avrete acquistato vi sarà stata consegnata anche una guida di installazione, la quale varia a seconda del dispositivo. Si tratta di compiere due operazioni: installare i driver ed installare il programma Dike.

Installate i pacchetti libccid, libpcsclite1 e pcscd. Scaricate il pacchetto dei diver che vi interessano e dezippatelo. Dentro vi saranno altri pacchetti. Per Ubuntu scegliete il pacchetto con estensione ". Passate ad installare Dike, scaricabile da qui , oppure dal link a sinistra di questo blog.

Controllate il numero di serie della vostra smart card. Se inizia con "" eseguite le seguenti istruzioni, altrimenti saltate a "Dike". Scaricate il programma " SafeDive Lib p11 " e dezippatelo.

Cercate il file "pcscd" sul vostro PC.