Come Liberare Scarico Lavello Cucina

Come Liberare Scarico Lavello Cucina come liberare scarico lavello cucina

Che si tratti del lavabo della cucina, del bagno o dello scarico della doccia capita a tutti di trovarsi a fare i conti con l'incombenza di dover sturare un lavandino. Basta poco per sturare gli scarichi in maniera naturale e low cost Un lavandino otturato, in bagno, in cucina, in un quasiasi lavello, è un. Metodo 1 di 3: Liberare uno Scarico in Cucina Usando una Ventosa. come sturare il lavandino della cucina. Malgrado la dovuta attenzione è inevitabile che qualcosa cada all'interno dello scarico del lavandino, quando però il. Se hai già provato a liberare lo scarico otturato con lo sturalavandini puoi provare con altri metodi, ad esempio con sale e bicarbonato. Questo.

Nome: come liberare scarico lavello cucina
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 47.82 MB

Sicurezza Fai da te: come sgorgare il lavandino della cucina Oggi vedremo insieme come sturare il lavello della cucina. Oppure capita di frequente quando gli scarichi hanno poca pendenza. Vediamo nel dettaglio quali sono queste valide alternative e come procedere: Acqua calda con sale e bicarbonato per sturare il lavandino Versa nello scarico otturato un composto di sale e bicarbonato in egual misura.

Con lo sturalavandino o stantuffo Il vecchio e caro sturalavandino è un buon alleato in questi casi, uno strumento semplice ma efficace.

Togliere il tappo di scarico e bloccare la paletta con uno straccio.

Tra questi molti sono acidi e per il loro utilizzo è necessario verificare che i componenti non vadano a danneggiare il materiale dello scarico.

In ogni caso, è sempre raccomandato seguire attentamente le indicazioni presenti sull'etichetta ed indossare per precauzione un paio di guanti di gomma per evitare lesioni della pelle.

Tra i prodotti più efficaci va menzionata anche la soda caustica, da maneggiare con molta attenzione vista la sua azione altamente ustionante. Ma come utilizzare i vari rimedi?

Quello più semplice da maneggiare è senza dubbio lo sturalavandino a ventosa ed è a lui che pensiamo ogni volta che lo scarico si ostruisce e dobbiamo intervenire. Prima di applicarlo nel lavello infatti è necessario togliere l'eventuale acqua stagnante e farne scorrere un po' dal rubinetto per favorire l'emersione di eventuali oggetti e sporcizia più superficiali.

🥇Come sturare il lavandino della cucina?

Dopo aver eliminato di nuovo l'acqua, poi, bisognerà chiudere perbene il piccolo foro presente sull'estremità del lavello in corrispondenza del rubinetto utilizzando un semplice pezzetto di stoffa. A questo punto, potremo appoggiare la ventosa sul buco facendola aderire bene e muovere lo sturalavandino su e giù.

Fatto questo, dovremmo far uscire fuori tutto quello che finora aveva otturato il lavandino e rimuoverlo con l'aiuto di un po' di carta. Disponibile nei ferramenta , questo attrezzo deve essere inserito direttamente nello scarico fino a quando non risulti bloccato. Successivamente, basterà far ruotare il manico per rompere e far scorrere via agevolmente il materiale che ha causato l'ostruzione.

Ancora più semplice nell'utilizzo e dall'azione immediata è la pistola ad aria compressa. La pistola presenta all'estremità una ventosa che andrà applicata ben bene al buco dello scarico.

Lascia riposare per alcuni minuti e successivamente sciacqua il lavandino con acqua calda per eliminare il sale rimasto. Aceto e Bicarbonato di Sodio Versa una tazza di bicarbonato di sodio nello scarico del lavandino, seguita da una pari quantità di aceto di sidro di mele.

Ripeti più volte il procedimento se necessario. Lascia riposare la miscela per diverse ore, poi risciacqua il tutto con acqua bollente. Puoi ripetere questo processo se noti che la prima volta non funziona.

Sturalavandino ad aria compressa. Affrontare i vari blocchi causati da tutti i tipi di immondizia come capelli, vestiti, tè, foglie, grasso, olio sporco ecc.