Scaricare Gnuplot Su Ubuntu

Scaricare Gnuplot Su Ubuntu  gnuplot su ubuntu

Ho da poco installato Ubuntu versione con macchina virtuale. Quando digito sul terminale gnuplot, mi avvisa di digitare "sudo apt. 14/10/, provando ad utilizzare il terminale come ho letto su internet non ottengo nulla alicetu[email protected]:~$ sudo apt-get install gnuplot- nox> bash: errore di È necessario scaricare 13,2 MB di archivi. Da qualche tempo è uscita la versione gnuplot. normalmente con il gestore pacchetti, gli utenti di Ubuntu Lucid Lynx possono scaricare i. Gnuplot non plotta, Forum Linux e software: commenti, esempi e tutorial dalla community di velikonocni.info Oggi ho reinstallato Ubuntu con la versione più recente, ma una volta quindi reinstallato Qualche idea su come potrei risolvere il problema? Ho appena scaricato GNUPLOT ma non l'ho mai usato. guida all'uso di gnuplot. Per sistemi Windows scaricare il file con la versione aggiornata dal sito ufficiale: gpXXXwinzip (XXX= codice Su sistemi Linux, Unix e MacOs si può iniziare digitando semplicemente il comando.

Nome: gnuplot su ubuntu
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 63.82 Megabytes

Pian piano sta diventando enorme e molte zone sono mappate molto meglio di quelle a pagamento e di quelle di Bing e Google. Per fabbricarle con i miei script, occorre Linux. Mettono quindi a disposizione queste mappe per il download. Magari se aprite un thread e volete che intervenga, segnalatemelo usate la pagina dei contatti, di questo sito.

Il mio script invece genera una mappa che permette di cercare gli indirizzi. Quindi potete scaricare la mappa per Garmin aggiornata quasi quotidianamente! Inoltre il mio script permette di fabbricare due tipi di mappe: una più adatta a chi usa il Garmin per bici ed escursionismo, e una adatta a chi lo usa in macchina.

Ovviamente NON c'è bisogno di installare octave. Io, tanto per dire la mia ho provato sia fink che macports e devo dire che mac ports offre meno scelta in termini di codici compilati per mac , ma mi è parso più stabile e lineare.

Va da paura!

Informativa sull'utilizzo dei cookie

Inserisci solo testo, senza codice HTML. Per le immagini usa un servizio di storage esterno ed incolla il link.

Ricevi le nuove risposte via email Invia risposta. Questo sito utilizza i cookie per funzionare. Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella pagina della privacy. Clicca qui per consentire l'installazione dei cookie e nascondere questo messaggio. Cerca nel sito. Avvertenze Tutti i contenuti di questo blog, se non diversamente specificato, sono pubblicati secondo i termini della licenza Creative Commons.

Installare Octave

Il curatore del blog non ha alcuna responsabilità per i siti e blog segnalati e per i loro contenuti. L'autore non si assume alcuna responsabilità per danni dovuti all'utilizzo di comandi riportati su questo blog. A ogni modo, se non diversamente specificato, tutte le procedure descritte sono state testate personalmente.

In genere, le uniche cose specifiche di Ubuntu sono i nomi dei pacchetti software spesso in comune con Debian e i comandi da dare per installarli anche in questo caso sono in comune con Debian e altri sistemi che utilizzano apt e i repository di terze parti.

Ci sono 9 commenti su questo articolo:

Non sono un grande esperto di Emacs, potrei dire a volte delle sciocchezze, spero che mi perdoniate e sono graditi consigli a ogni modo vi posso assicurare che seguendo questa guida non vi scoppierà il pc :-D. In AUCTeX è possibile eseguire varie operazioni come compilazione, esecuzione di bibtex , esecuzione di makeindex , cancellazione dei file temporanei, ecc La cancellazione dei file temporanei viene eseguita usando l'elenco delle estensioni dei file salvato nella variabile LaTeX-clean-intermediate-suffixes.

Per esempio io ho aggiunto le estensioni. Emacs si preoccupa anche di indentare correttamente il codice, compresi i vari ambienti. È possibile anche modificare il comportamento di Emacs nell'indentazione all'interno di determinati ambienti modificando la variabile LaTeX-indent-environment-list , sempre con il comando: customize-variable RET LaTeX-indent-environment-list RET Io, per esempio, ho aggiunto l'ambiente lstlisting per fare in modo che Emacs non aggiungesse automaticamente il rientro per il testo inserito in questo ambiente.

In maniera predefinita Emacs compila i documenti in formato DVI. Fra le variabili che potrebbero dover essere cambiate ci sono TeX-macro-global contiene, ricorsivamente, le cartelle in cui AUCTeX cercherà i file di stile e exec-path contiene i percorsi in cui Emacs cerca i programmi da eseguire.

La modifica di queste variabili è simile a quanto visto finora. Controllate per bene la posizione in cui avete installato la distribuzione.

Tutte queste impostazioni possono essere anche memorizzate modificando manualmente il file. Vediamo ora qualche altra utile opzione che imposteremo modificando direttamente il file.

Se non si desidera affollamento nelle proprie cartelle si potrebbe non voler attivare queste due opzioni. Etichette: auctex , emacs , latex. There was an error reading the Pdflatex output [Risolto]. Se avete installato la distribuzione TeX Live e usate il programma di grafica Ipe per creare disegni, andando a compilare un'immagine potreste ricevere la seguente finestra di errore: An error occurred during the Pdflatex run There was an error reading the Pdflatex output.

Etichette: ipe , latex , problema. Etichette: git , guida , latex. Da qualche tempo è uscita la versione 4. Ovviamente per compilare il programma la prima cosa da fare è procurarsi il codice sorgente.

Un'introduzione a Gnuplot

Come secondo passo bisogna installare le dipendenze per la compilazione. Nei sistemi che utilizzano APT come Debian e Ubuntu e in cui il sorgente di gnuplot è presente nei repository è possibile installare tutte queste dipendenze con il comando sudo apt-get build-dep gnuplot.

Etichette: compilazione , gnuplot , terminale. Creare un metapacchetto deb con equivs.

Siril:install/it

Seguite queste istruzioni a vostro rischio e pericolo, non assicuro che non possano creare qualche dipendenza rotta. In APT il sistema che gestisce i pacchetti di Debian, Ubuntu e compagnia i metapacchetti o dummy packages , pacchetti silenziosi sono dei pacchetti che non forniscono un vero e proprio software ma che permettono di installare come dipendenze altri programmi.

È, per esempio, un metapacchetto ubuntu-desktop : in sé non installa nessun programma, ma fa installare come dipendenze tutti i programmi presenti di default nella versione desktop di Ubuntu.

È possibile creare in Debian e Ubuntu dei metapacchetti con il programma equivs.

Si installa normalmente da repository. Il primo genera il file di configurazione del metapacchetto che si vorrà creare: equivs-control nomepacchetto creerà un file chiamato nomepacchetto ovviamente sostituirete a nomepacchetto il nome del metapacchetto che vi interessa creare.

Il file deve essere modificato con un qualsiasi editor di testo affinché contenga le impostazioni desiderate. Le opzioni che devono essere necessariamente presenti sono Package , Description e Depends. Ricordarsi di rimuovere il cancelletto decommentare davanti a tutte le opzioni modificate.

Con equivs-build nomepacchetto nomepacchetto deve essere il nome del file creato con il comando precedente si costruisce nella stesa cartella il pacchetto deb sulla base delle informazioni contenute nel file appena impostato che potrà essere installato facendoci doppio clic sopra oppure ancora da terminale con il comando sudo dpkg -i nomepacchetto.

Un dei possibili usi dei metapacchetti è quello di poter installare con un solo doppio clic numerosi programmi inserendoli come dipendenze del metapacchetto creato , oppure far credere al sistema APT che sia installato un determinato programma quando lo si è installato in maniera diversa per esempio attraverso la compilazione del codice sorgente. Con il comando equivs-build texlive ho generato il pacchetto deb che ho potuto installare con un doppio clic.